Giornalismo e divulgazione storica A Enzo Bettiza il «Premio Montanelli»

È Enzo Bettiza il vincitore della terza edizione del «Premio di scrittura Indro Montanelli», dedicato al giornalismo, alla divulgazione storica e alla memorialistica. Lo comunica la fondazione Montanelli-Bassi, organizzatrice del premio che ha cadenza biennale. Bettiza è stato premiato per aver raccontato con efficacia i momenti drammatici del Novecento con la sua vasta opera di giornalista, saggista e narratore. Il Premio Giovani è stato assegnato ex aequo a Damiano Beltrami e Gianpiero Caldarella. Beltrami, 25 anni, genovese è stato premiato per la sua capacità originale e mai retorica di descrivere Milano attraverso tre storie minime, pubblicate su Ifg notizie. Caldarella, 33 anni, nato in svizzera a Biel, ma palermitano d’adozione, ha ottenuto il riconoscimento per le puntigliose denunce dei problemi della sua città scritte con vivacità e ironia. I premi saranno consegnati il primo giugno a Fucecchio. La giuria era composta dal presidente dall’Accademia della Crusca Francesco Sabatini, Giovanni Sartori, Gianfranco Ravasi, Paolo Mieli e Ferruccio de Bortoli.