Giornalista insulta Obama L’emittente lo sospende

Uno dei giornalisti politici più noti d’America è stato licenziato dal programma televisivo dove era commentatore fisso (e stipendiato) per aver insultato Barack Obama. Mark Halperin, firma del settimanale Time ed ex corrispondente della rete tv Abc, stava partecipando ieri mattina a una discussione su Msnbc dedicata alla conferenza stampa del presidente ieri quando ha definito Obama «kind of a dick», insulto traducibile più o meno come «un pò uno str****». Il riferimento era al tono bellicoso preso da Obama nei confronti dei repubblicani, che accusava di voler far saltare il negoziato sul debito pubblico. Il programma, «Morning Joe», va in onda in diretta ma con un ritardo di sette secondi proprio per queste evenienze. Gli insulti di solito vengono coperti da un bip in regia, ma questa volta la parolaccia è passata, forse perché ai controlli c’era un producer neoassunto. «Non sapeva che bottone schiacciare», ha ironizzato il conduttore Joe Scarborough. E così l’insulto al presidente degli Stati Uniti è andato in onda, peraltro accolto in studio da risate. Questo non ha evitato a Halperin di doversi scusare, sempre in diretta, pochi minuti dopo: «Non dovevo dirlo. Chiedo scusa al presidente e ai telespettatori». Fonti di Msnbc hanno reso noto che Halperin è stato «sospeso a termine indefinito».