Giornalista norvegese ucciso a Kabul in un attentato

Kabul. Un kamikaze si è fatto saltare ieri nell’unico albergo di lusso di Kabul, l’Hotel Serena. I morti sono 7, tra cui un giornalista norvegese, Carsten Thomassen. L’uomo-bomba è entrato in azione poco prima dell’inizio di un ricevimento con il ministro degli Esteri di Oslo, Jonas Garh Soere, rimasto illeso. Dopo l’esplosione altri tre terroristi hanno aperto il fuoco e sono fuggiti. I talebani hanno rivendicato l’attentato. La Norvegia ha 500 soldati in Afghanistan.