Giornalista sul web «Voglio uccidere il Cavaliere» La polizia chiude il sito, ma il sindacato la difende

«Non ho mai desiderato in vita mia la morte di nessun essere umano. Giuro. Neanche di quelli che mi avevano fatto i peggiori torti...Il massimo accidente che ho tirato a qualcuno è stato “ti venisse mal di pancia”. Oggi, però, mi accorgo di desiderare, dal profondo del cuore, la morte di Berlusconi. Non solo: mi sento proprio disposta ad andarlo a far fuori personalmente». L’ultimo prodotto del clima d’odio verso il presidente del Consiglio è un articolo di una blogger di Savona pubblicato sul sito Savonaeponente.com il 4 febbraio scorso. Oltre al titolo, «Voglio ammazzare Berlusconi», la blogger si è poi sbizzarrita nel descrizione del premier come un alieno con tanto di fotografia ritoccata. E dopo aver dichiarato al mondo virtuale le sue intenzioni, si è chiesta: «Mi sento in colpa, per questi pensieri? Neanche un po’. Non ci si può sentire in colpa desiderando che Berlusconi muoia, perché quello non è un essere umano». La polizia postale ha oscurato e sequestrato tutti i computer della redazione. Le ipotesi di reato sono diffamazione aggravata, minacce e istigazione a delinquere. Intanto l’Associazione ligure dei giornalisti si è subito mossa in difesa della collega ammettendo che sì l’articolo era «stupido ed evitabile», ma l’indagine «esagerata».