Giornata negativa per i bancari

Giornata di novità, ma anche di incertezza a Piazza Affari, con il risultato di un tonfo degli indici, che va da poco più dell’1% per il Midex all’1,87% per lo S&P/Mib, mentre cresce il volume degli scambi, a 7,4 miliardi. L’annuncio dell’acquisto di Antonveneta da parte di Montepaschi (quest’ultima sospesa fino all’annuncio dell’operazione) ha fatto calare il titolo senese dell’1,4%; i realizzi non hanno però risparmiato Unicredit (meno 3,8%) e Intesa S.Paolo (meno 2,2%); nel comparto in controtendenza Mediolanum (più 2,5%) all’annuncio della distribuzione di un acconto sul dividendo. Si sono invece rafforzate Banco popolare e Italease. Tra le blue chip trascurate Fiat, che arretrano del 2,3%, mentre lo sprint iniziale di Parmalat è del tutto rientrato. Negativo il debutto in Damiani, che perde il 10% sul prezzo di collocamento.