Le «Giornate Garibaldine» si allungano per il 150°

Tornano a Genova le «Giornate garibaldine» con un’edizione speciale dedicata al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Per questo motivo l’evento avrà un’edizione più lunga e con tanti appuntamenti che animeranno il Museo del Risorgimento e Istituto mazziniano e tanti luoghi della città a ricordo dell’impresa che portò proprio all’Unità d’Italia.
Da oggi e fino al 15 maggio conferenze, musica, letture, laboratori creatici per bambini e altre iniziative si alterneranno nei luoghi simbolo della Genova Risorgimentale, grazie alla collaborazione del Municipio Levante e quest’anno, della Sovrintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici della Liguria. Proprio questa collaborazione si sostanzia nella mostra «1859 Napoleone III a Genova» che viene inaugurata giovedì prossimo al Museo di Palazzo Reale. va segnalato anche il coinvolgimento dell’università di Genova che ospita il 5 e il 6 maggio nell’Aula Magna della Facoltà di Lettere, il convegno «I filosofi e l’idea italiana.
Oggi alle 17.30, al Museo del Risorgimento verrà presentato il libro «Giuseppe Garibaldi. Due secoli di interpretazioni», a cura di Lauro Rossi. Interverranno Dino Cofrancesco e Anna Lazzarino Del Grosso dell’Università di Genova e Lauro Rossi del Comitato nazionale per il 150á dell’Unità d’Italia.
Domani al centro civico di Quarto, in via delle Genziane 15 alle 16, «La spedizione di Mille» a cura di Luisa Chiappori. Interverrà Alessandra Barbagallo autrice del libro «Quarto e i suoi Mille» con letture di Stefano Stefanacci. Alle 17.30 al Museo del Risorgimento si svolgerà la conferenza di Marcella Bacigalupi «Una scuola del Risorgimento. I Collegi Convitti nazionali del Regno sardo tra progetto politico e esperimento educativo».
La cerimonia ufficiale della manifestazione è prevista per giovedì 5 maggio anniversario della partenza dei Mille. Alle 9.45 allo scoglio di Quarto verrà deposta una corona alla stele dei Mille. Alle 10 la Fanfara Brigata Alpina Taurinense eseguirà inni risorgimentali. Tra gli interventi sono attesi quelli del presidente del Municipio Levante Francescantonio Carleo, e di Paolo Peluffo, consulente del consiglio dei ministri per le celebrazioni. Dopo le letture dei bambini della scuole elementari di Biella e Genova, il sindaco Marta Vincenzi svolgerà l’orazione celebrativa e verrà poi eseguito l’inno di Mameli e si procederà all’annullo filatelico del 150° anniversario dell’Unità d’Italia: per l’occasione Poste Italiane attrezzerà uno sportello temporaneo in loco dalle 9 alle 13. Con l’annullo speciale sarà timbrata tutte la corrispondenza in partenza presentata direttamente allo sportello. Venerdì 6 maggio alle 17, sempre al Museo del Risorgimento, proiezione del cortometraggio «Genova in camicia rossa» di Marco Salotti.