Giorni decisivi per Di Luca e Mazzoleni: si avvicina il deferimento

Finisce il Tour, ma non è finita tutta la vicenda giudiziaria che vede coinvolti diversi corridori italiani, anche di primissimo piano, come il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia Danilo Di Luca, e il suo ex compagno Eddy Mazzoleni, terzo sempre al Giro di quest’anno.
Mentre in Spagna non muovono un dito, in Italia proseguono le audizioni. Sotto torchio i ciclisti e gli atleti di altre discipline coinvolti nell’inchiesta «Oil for drug», che ha già portato a due anni di squalifica l’astista Giuseppe Gibilisco, e che vede come figura centrale il dottor Carlo Santuccione, medico abruzzese di Ceppagatti.
Dopo una breve vacanza, il capo della Procura del Coni Ettore Torri torna al lavoro. E di lavoro ce n’è davvero una montagna. La settimana si apre oggi pomeriggio con l’audizione di Alessandro Spezialetti, compagno di squadra di Danilo Di Luca (già ascoltato qualche settimana fa). Inizialmente l’audizione era prevista per il 12 luglio, ma è stata posticipata ad oggi pomeriggio alle ore 14, su richiesta del diretto interessato.
Non è escluso che il capo della Procura dell’antidoping Coni voglia risentire sia Danilo Di Luca che Eddy Mazzoleni, alla luce anche dell’incontro con Spezialetti e di elementi nuovi che nel frattempo sarebbero giunti sulla scrivania di Ettore Torri.
Esaurite le audizioni, il magistrato tirerà le sue conclusioni. Per Di Luca e Mazzoleni si profila il deferimento alla commissione disciplinare.