A giorni due aste del Tesoro

Scambi sottili sui mercati europei dei titoli di Stato, poco sensibili alle oscillazioni dollaro-euro. L’interesse è rivolto alle nuove emissioni, e ieri in Francia il collocamento di Oat a 50 anni ha registrato una domanda superiore di 2,5 volte l’offerta. In questo inizio d’anno si delineano già le necessità del Tesoro ed è di ieri l’annuncio di due aste per la prossima settimana: l’11 gennaio verranno offerti Bot a 3 mesi per 3,5 miliardi e Bot a 12 mesi per 7 miliardi; il 13 gennaio sarà la volta di Btp a 5 e 30 anni, con cedole rispettivamente del 2,75% e del 4%.