"Giorni monotoni e nervosismo"

L'estratto dal libro Kronos, di Witold Gombrowicz

1964

X

Rita è raffreddata. Cerco un appartamento. Scacchi con Marina Skriabina. Brodski con la moglie. Mi scoprono. Vecchietto musicologo. Dolori allo stomaco. Il Maestrale allontana le nuvole. Scrivo sempre i diari tedeschi e corrispondenza. Ferdydurke olandese. Lavori teatrali in Germania, in Svezia, a Parigi. Nervosismo continuo e dolore allo stomaco. Dio mio, giorni monotoni, sole, binocolo, paesaggio, delusione di Rita. Vado una volta a Cannes con Brodski, poi a Vence.

Vence.

Prendo in affitto un appartamento sulla piazza. Dichiarazione di Rita. Jan. Dopo la paura. Regina (scultrice). Mi trasferisco nella stanza di Gide. Il 22 Rita va a occuparsi dell'appartamento. Il 25 arrivo in macchina con Patrick. Ordine. Vence mi piace sempre di più. Comincio a stuzzicare Rita. Il 26 mi porta a letto. Erotismo. Mi sento sempre meglio. I dolori allo stomaco si placano. Neske manda Trans-Atlantico. Il Diario su Die Welt trattativa con Giedroyc. Sole, colazione, Ferdydurke argentino, prefazione di Ernesto.

(Estratto da Witold Gombrowicz, Kronos, Il Saggiatore, pagg. 382, euro 32, a cura di Francesco M. Cataluccio, introduzione di Rita Gombrowicz, traduzione di Irene Salvatori).

Commenti

Deliverance1978

Dom, 20/05/2018 - 19:17

Prova

Deliverance1978

Dom, 20/05/2018 - 19:18

Prova