Giovanardi: "Annozero? Un inno alla droga"

Ieri sera <strong><a href="/interni/santoro_invita_morgan_e_difende_droga_tv/26-02-2010/articolo-id=425056-page=0-comments=1">Morgan ospite da Santoro</a></strong>: la puntata ha registrato uno share del 19% con oltre 4,5 milioni di telespettatori. Ma la politica prende le distanze. Dura reprimenda di Giovanardi: &quot;E' scandaloso che una tv di Stato faccia la propaganda alla droga&quot;

Roma - Il sottosegretario Carlo Giovanardi, responsabile del Dipartimento nazionale antidroga, ha scritto al presidente della Commissione di vigilanza della Rai, Sergio Zavoli, per denunciare la "scandalosa" trasmissione di Annozero di ieri sera. "Una televisione di stato - ha affermato Giovanardi - ha fatto la propaganda alla droga. Sembrava una specie di fumeria d’oppio". Intanto Annozero è statoil programma più visto ieri prima serata: la puntata con Morgan ospite di Michele Santoro in studio ha registrato uno share del 19.22 per cento, pari a 4.564.000 telespettatori.

Le accuse di Giovanardi "E' inutile - ha spiegato il sottosegretario ad un convegno sulla sicurezza stradale - che il dipartimento faccia politiche attive per la formazione e la prevenzione dell’uso di droghe. Che i sert e le comunità siano impegnati al recupero di 150 mila ragazzi se poi, come ieri sera, nella trasmissione di Santoro assistiamo ad una sorta di fumeria d’oppio, di elogio della droga. La stessa cosa si può dire della trasmissione di Chiambretti su una rete Mediaset. È come se di fronte ad un’epidemia, si incita la gente ad ammalarsi". A suo avviso, si tratta di "disinformazione ed inno alla droga". Fra l’altro, Annozero "ha dato rilievo ad un personaggio come Morgan e ad un filosofo da strapazzo, persone che danno messaggi contrari alle conoscenze scientifiche". Di fronte a questi messaggi tv, "mi chiedo quindi, cosa dobbiamo fare noi?". Giovanardi, ricordando che l’uso di alcol e di droghe è una delle prime cause degli incidenti stradali, ha anche reso noto di aver convocato il parlamentino del dipartimento con all’ordine del giorno proprio questo argomento.

Il Pdci: "Ipocrisia" "Chi grida allo scandalo fa solo ipocrisia. La puntata di Annozero di ieri, con Morgan e Bonaga ospiti, ha trattato il problema droga con giusta acutezza", dice Alessandro Pignatiello, coordinatore della segreteria del Pdci-Federazione della sinistra. "Solo l’ipocrisia e l’ignoranza di certa destra politica ultraproibizionista, Giovanardi in primis - prosegue - può salire sul carro dell’inquisizione e muovere crociate da medioevo. D’altronde, con la sua azione e le sue leggi fuori dal mondo, Giovanardi è stato solamente capace di criminalizzare diverse generazioni di italiani, senza combattere la criminalità organizzata e il narcotraffico. La strada maestra è differenziare le sostanze stupefacenti, informare, prevenire e legalizzare le droghe leggere".