Giovanardi vuol sfidare il leader

da Roma

«Prematuro» aveva detto in chiusura dell’ultimo consiglio nazionale, dove le truppe che si richiamano a lui non è che avessero brillato granché. E invece Carlo Giovanardi sembra a questo punto orientato a contrapporsi a Marco Follini nella tenzone congressuale per la segreteria dell’Udc. Giusto ieri Emerenzio Barbieri, parlamentare reggiano del partito, ha annunciato di aver avviato la raccolta di firme che potrebbero permettere al ministro per i Rapporti col Parlamento di uscire decisamente allo scoperto. L’idea della conta certo non gli dispiace, ma occorre che si vada più in là di quel 15/20% che gli amici gli attribuiscono per scalfire il follinismo.