Giovane, brillante, avvocato il candidato Pdl a Cogoleto

Una ventata di freschezza e di entusiasmo. Sono state queste due le sensazioni che si sono percepite venerdì pomeriggio in piazza Matteotti a Cogoleto per la presentazione della lista che sostiene Paolo Bruzzone come sindaco. Davanti a più di un centinaio di persone, il trentunenne avvocato candidatosi a sostituire il primo cittadino uscente Attilio Zanetti, ha presentato i progetti sui quali, insieme alla coalizione (Pdl, Lega Nord e la lista civica Cogoleto 2011), ha basato l'intera campagna elettorale. A sostenere la candidatura di Bruzzone sono inoltre scesi in campo i «big», dall'onorevole Michele Scandroglio, ai consiglieri regionali Raffaella Della Bianca e Gino Garibaldi, passando per il segretario provinciale della Lega Alessio Piana fino al coordinatore provinciale del Pdl Roberto Levaggi e il capogruppo vicario del Pdl in Provincia Paolo Bianchini. Pochi ma significativi i punti sui quali la lista Bruzzone ha costruito tutta la campagna elettorale in vista delle elezioni del 15 e 16 maggio. In primis il turismo, con il rilancio di Cogoleto attraverso manifestazioni di gran richiamo, poi il problema parcheggi con progetti per più di mille posti auto, e ancora; la sicurezza attraverso il ristabilimento della caserma dei Carabinieri, l'occupazione con il progetto per un nuovo polo industriale (senza dimenticare la ex Stoppani, con gli operai a fare il tifo per bruzzone) e il grande sport con l'allestimento di una cittadella sportiva di livello nazionale. «Percepiamo la voglia di cambiamento della gente e noi vogliamo attuarlo attraverso tante nuove idee, tutte realizzabili - ha spiegato alla piazza il candidato sindaco Bruzzone - Si può cambiare insieme Cogoleto, dando un taglio agli sprechi e rilanciando il paese attraverso le sue splendide peculiarità». Cogoleto con i suoi novemila abitanti è il comune più grande che andrà al voto tra due settimane e, come ha notato Alessio Piana, è di conseguenza un ottimo laboratorio per l'intera provincia. «Il vento di cambiamento che parte da qui dev'essere quello che entro il 2012 attraverserà tutta la provincia - ha dichiarato il segretario provinciale del Carroccio - Qui c'è una coalizione unita che fa politica amando il territorio ed ascoltando la gente».