La giovane bussa, ci sta e gli ruba mille euro

Quando si è visto sulla porta di casa quella bella ragazza che gli faceva gli occhi dolci e gli diceva di essere un’assistente sociale, il suo orgoglio di maschio latino si è subito risvegliato. Lui, 58 anni portati con dignità, pensava di avere fatto colpo. Per cui non solo l’ha fatta accomodare, le ha dedicato del tempo e l’ha assecondata. Ma, ad un certo punto, visto che l’occasione gli era arrivata a domicilio, ci ha anche provato. E, con sua enorme soddisfazione, lei c’è pure stata. La realtà, quella vera di tutti i giorni, gli ha presentato il conto soltanto dopo, quando l’«assistente sociale» se n’era ormai andata per la sua strada, promettendogli un prossimo incontro. Con lei, infatti, erano spariti anche i mille euro che l’uomo aveva nella tasca posteriore dei pantaloni. Prima di andarsene la ragazza aveva pensato bene di svuotarla, tanto per avere un ricordo dell’avventura di quel focoso pomeriggio. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio in via Poligono di Quezzi. Allo sprovveduto amante latino non è rimasto che recarsi dalla polizia a denunciare il fatto.