Alla giovane Eluana Englaro

Un tempo lontano
andavi ridendo incontro alla vita
spensierata e radiosa,
o giovane Eluana!

Ma in una rigida notte d’inverno
un terribile incidente stradale
mutò per sempre la tua esistenza,
o sfortunata ragazza!

Ma quel nefasto giorno
diventasti per anni come un tronco
privo di gemme rigogliose,
o sventurata donna!

Poi, una gelida sera di febbraio,
giunse tra agonie la tua straziante fine
decisa da altrui infami volontà
e dopo la tua morte annunciata e pretesa
di te restò solo un amaro ricordo,
o povera Eluana,
vittima innocente, uccisa senza pietà
da un’ignobile ed ingiusta giustizia!