Giovane romena travolta e uccisa È caccia al pirata della strada

Scesa dall’auto per chiedere aiuto, dopo un incidente in cui era rimasta ferita l’amica al suo fianco, è stata poi travolta in rapida successione da due auto sulla Tangenziale Est, ma solo la seconda si è fermata per lanciare l’allarme. Era però ormai tropo tardi: quando sono arrivati i soccorsi, la ventenne romena era già morta. Ora è caccia al pirata della strada. È la seconda volta che sulla stessa arteria una ragazza perde la vita: in una situazione pressoché uguale, dieci mesi fa era infatti morta una ragazza italiana di 23 anni, travolta da un pirata della strada mai rintracciato. Il corpo della giovane fu poi scoperto dal fratello che, passato qualche minuto dopo, vide l’auto della sorella ferma sul ciglio della strada. La vittima, questa volta, è dunque una romena di vent’anni che, alle sei di ieri mattina, all’altezza di Cologno Monzese, mentre procedeva in direzione Nord, verso l’autostrada per Venezia, è andata a finire contro il guard rail. Un incidente abbastanza banale, che aveva causato qualche ferita alla coetanea seduta al suo fianco, ma seriamente danneggiato la vettura. Per questo la ragazza ha in qualche modo proseguito la sua corsa per qualche metro ancora, fino a fermare l’auto regolarmente, sulla corsia d’emergenza, a ridosso del ciglio della strada. A quel punto è quindi scesa, cercando di fermare una macchina che potesse prestare soccorso all’amica. Purtroppo il primo automobilista è arrivato a folle velocità e l’ha colpita in pieno facendola prima rimbalzare sul cofano e quindi ributtandola sull’asfalto. Il conducente ha proseguito la sua corsa senza fermarsi a prestarle il dovuto soccorso o nel tentativo di arrestare le altre vetture in arrivo. E infatti un’altra macchina, arrivata subito dopo, non è riuscita a scorgere in tempo il corpo a terra, finendole addosso. Questa volta però l’automobilista si è fermato e con il cellulare ha chiamato la polizia stradale di Arcore, che ha inviato un equipaggio. Gli agenti hanno raccolto le prime testimonianze ma soprattutto sequestrato le immagini registrate dalle telecamere in zona per cercare di identificare il pirata della strada. Sul posto è arrivata anche un’ambulanza che ha preso in consegna la ragazza seduta al lato passeggero e l’ha portata in codice giallo, vale a dire con ferite di media gravità, all’ospedale San Raffaele. Il personale di un’auto medica ha invece assistito la conducente, tentando a lungo, ma inutilmente, di rianimarla. Alla fine i soccorritori hanno dovuto arrendersi e constarne il decesso.
Sempre sulla Tangenziale Est, a pochi chilometri di distanza, all’uscita di Palmanova, nella notte tra il 30 e il 31 gennaio scorso una ragazza di 23 anni, Ilaria, originaria di Pescara ma residente a Vimodrone, era morta in circostanza analoghe. Scesa dalla sua Hyundai, finita contro il guard-rail, aveva attraversato lo svincolo a piedi per raggiungere una colonnina Sos ma è stata travolta da una Volvo, forse un V50, poi fuggita senza fermarsi. L’allarme fu lanciato dal fratello che stava percorrendo la stessa strada per tornare a casa.