Giovane sale sul bus e si prende una coltellata al viso da un maghrebino

Un peruviano di 23 anni è stato accoltellato al viso mentre stava viaggiando a bordo di un autobus della linea N2, all’altezza di piazza Gramsci a Genova. L’episodio è avvenuto nella notte tra martedì e ieri. Il giovane straniero ha riportato un taglio sul labbro superiore. Medicato all’ospedale San Martino è stato giudicato guaribile in una decina di giorni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, sulla base della testimonianza della vittima, il peruviano sarebbe stato ferito da un nordafricano salito in piazza Gramsci e sceso subito dopo il ferimento. Il sudamericano avrebbe dichiarato ai militari dell’Arma di non conoscere il suo aggressore e non è stato possibile neppure chiarire i motivi del gesto. Le indagini sono ancora in corso. Gli investigatori dei carabinieri dovranno fare luce su un fatto dai contorni ancora poco chiari. Per ora nessuna pista viene esclusa, dalla banale lite fortuita alla vendetta per un qualche sgarro. L’episodio ha riportato all’attenzione il problema della sicurezza sui mezzi pubblici cittadini. Da più parti continuano ad arrivare segnalazioni di zone della città che sarebbero «a rischio» per via di bande di malviventi e teppisti. Solo un mese fa un gruppo di commercianti e residenti di piazza Caricamento, nel centro storico cittadino, aveva denunciato lo stato di degrado e di insicurezza dell’area, con risse continue tra stranieri, scippi e attivi di vandalismo.