Giovani In 2mila alla «Primina» per gli under 26

Yuri ha 14 anni e frequenta il liceo musicale di Milano, Stefano ne ha 20, studia fisica a Torino e non era mai andato all’Opera: loro sono solo due dei duemila ragazzi che ieri sera sono arrivati alla Scala per l’anteprima del «Don Carlos» riservata agli under 26.
L’appuntamento, che precede la tradizionale inaugurazione della stagione lirica il 7 dicembre, è una novità a prezzo stracciato (10 euro), voluta dal sovrintendente Stephane Lissner per attirare i giovani a teatro.
«Sono arrivato alla Scala il 2 maggio 2005 - ha spiegato Lissner - e questa è la serata più bella. Tutti gli artisti e
i lavoratori del teatro hanno detto che è una cosa essenziale per il futuro». Bisogna coltivare il pubblico e per questo il rito dell’anteprima continuerà anche i prossimi anni.
«Il 4 dicembre 2009 - ha sottolineato il sovrintendente - toccherà a “Carmen”».
Intanto per molti ragazzi resta questa esperienza nuova. Marcello, 10 anni, è stato accompagnato davanti al teatro dal nonno che da tempo voleva fargli vedere un’opera e ha approfittato di questa occasione. Maria, che studia canto al conservatorio e ha 14 anni, è venuta con altri compagni di classe. Una vera e propria spedizione di 21 studenti della
scuola di musica è arrivata da Vedano Olona, vicino a Varese.
E fra il pubblico c’è anche Ornella Vanoni. «Mi avevano invitato per questa sera o per il 7 dicembre - ha raccontato - e io ho preferito vedere la reazione dei giovani, nell’altra avrei
visto i soliti babbioni».