Giovani editori Due studenti su tre leggono il quotidiano

Segue a ruota la riapertura dell’anno scolastico l’avvio della nona edizione del progetto «Il quotidiano in classe», iniziativa promossa dall’Osservatorio permanente giovani editori, che ogni settimana porta gratuitamente nelle classi delle superiori tre diversi quotidiani. L’obiettivo è quello di sviluppare nei giovani di oggi lo spirito critico che li aiuterà a crescere e a diventare i cittadini di domani. Novità di quest’anno l’altissimo numero di adesioni. Saranno, infatti, 1.668.250 (2 su 3) studenti e 41.097 insegnanti delle scuole superiori a partecipare all’iniziativa.
«Per noi è importante alimentare la sete di sapere, la curiosità infinita dei giovani, affinché li porti a riflettere», ha dichiarato il presidente dell’Osservatorio permanente giovani editori, Andrea Ceccherini, durante la presentazione milanese della nuova edizione. Un’ambizione non da poco in una società dove è sempre più facile sapere, ma più difficile capire.