Giovani di Fi con i gazebo alle università

Con quasi un migliaio di libri anti-Prodi, carte da gioco «elettorali» e il pullman azzurro in bella vista parte oggi il tour de force nelle università milanesi da parte dei giovani di Forza Italia a pochi giorni dal voto. Quattro i presidii organizzati davanti agli atenei cittadini per convincere gli indecisi e informare sull'operato del governo Berlusconi negli ultimi 5 anni: volantini ed opuscoli, ma anche la possibilità di un confronto a quattrocchi con gli aderenti al partito del presidente del Consiglio su temi caldi come la riforma dell'università. Prima tappa il sit-in di oggi dalle 9 alle 17 davanti alla Statale in via Festa del Perdono: «Un'università dove i ragazzi sono tradizionalmente ostici nei confronti del centrodestra», spiegano gli studenti azzurri, che hanno curato la campagna elettorale nei particolari e con grande spiegamento di forze. Oltre una ventina i volontari con tre gazebo posti all'entrata principale dell'ateneo: «Abbiamo a disposizione oltre 800 libri con tutte le "balle" raccontate da Prodi, un centinaio di testi dove si spiegano le falsità che circolano su Berlusconi e sette scatoloni con mazzi di carte della campagna elettorale» riassume Simone Caleari, appartenente al movimento dei Giovani di Forza Italia. Oltre alle carte da gioco che riprendono gli slogan di Forza Italia scritti sui cartelloni pubblicitari, anche duecento felpe, gadget del partito, dolci e musica per attirare l'attenzione degli studenti: «Ci saranno una ventina di torte e gli altoparlanti da cui trasmettere soprattutto l'inno di Mameli e quello di Fi, ma anche altra musica - aggiunge Caleari -: vogliamo convincere i tanti ragazzi della Statale che sono dalla nostra parte a venire allo scoperto e farsi conoscere». E i presidii degli azzurri proseguiranno nei giorni successivi con un calendario fitto: mercoledì a Largo Gemelli con gli studenti della Cattolica, giovedì sit-in allo Iulm di via Carlo Bo, venerdì alla Bicocca.