Giovani in ospedale per troppo alcol Chiusa una discoteca a Pescara

Quindici giorni di chiusura per avere somministrato alcolici ad adolescenti: con questo provvedimento la polizia di Pescara ha sanzionato una discoteca cittadina molto frequentata all’uscita della quale, nello scorso fine settimana, un numero preoccupante di ragazzini era finito al pronto soccorso per consumo eccessivo di alcol. Uno di loro è stato ricoverato in pediatria per coma etilico. A far scattare i controlli immediati degli agenti è stata la segnalazione degli operatori sanitari che, domenica scorsa, hanno visto arrivare in ospedale decine di adolescenti, soccorsi in ambulanza o accompagnati dai genitori dopo aver accusato malori. Dalle indagini è emerso che la sera i ragazzi, prevalentemente studenti del primo e secondo anno delle superiori, hanno bevuto superalcolici serviti direttamente ai tavoli in brocche, come previsto dal biglietto di ingresso che comprendeva due consumazioni. Due gestori sono stati denunciati per violazione dell’articolo 689 del Codice penale, che vieta la vendita di alcolici a minori di sedici anni.