Giovani talenti protagonisti ai concerti di «Musica in Villa»

Airapet Arakelian, armeno, 17 anni, sassofonista; Andrei Gugnin, russo, 21 anni, al pianoforte: il primo è considerato la nuova stella internazionale dello strumento, il secondo già l’anno scorso ha conquistato e commosso il pubblico accorso ad ascoltarlo nel Tigullio con un’esibizione solistica di eccellente livello e pathos interpretativo. Entrambi, pluripremiati in vari concorsi all’estero, saranno protagonisti assoluti questa sera alle 21, nell’Auditorium San Francesco di Chiavari (ingresso libero), in occasione dell’8° Festival «Musica in Villa» organizzato dal Circolo Amici di Santa Margherita Ligure e del Tigullio con il Comune di Chiavari.
In programma, musiche Brahms, Schumann, Debussy, Muzcinski, Swerts, Borne.
Già particolarmente intensa, nonostante l’età, è la carriera dei due concertisti. Gugnin, allievo dell’Accademia della Guzik Foundation, si esibisce abitualmente in recital nelle sale più prestigiose di Mosca come il Bolshoi, il Malyi, il Conservatorio e l’International Music Home. Arakelian studia all’Alexander Spendiaryan Music School, ha già suonato in numerosi Paesi, fra cui Francia, Belgio, Germania, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, canada, Turchia, Siria e Giordania.