Giovedì confronto con i legali di Antonio Fazio

Riprenderà giovedì l'incidente probatorio, in corso a Milano, a carico dell'ex amministratore delegato di Bpi, Gianpiero Fiorani. Nella prossima udienza, a intervenire saranno i legali dell'ex governatore di Banca Italia, Antonio Fazio, che hanno annunciato di voler porre delle domande a Fiorani. A condurre per Fazio il «controesame di Fiorani sarà l'avvocato Franco Coppi, mentre i legali del senatore di Forza Italia, Luigi Grillo, uno degli altri indagati «eccellenti» dell'inchiesta sulla scalata ad Antonveneta, si sono riservati di decidere all'ultimo se chiedere delle delucidazioni all'ex numero uno dell'istituto di credito lodigiano. Venerdì dovrebbe invece cominciare l'esame dell'ex braccio destro di Fiorani, il direttore finanziario del gruppo Bpi Gianfranco Boni. Ieri gran parte dell'udienza ha visto protagonisti i legali di Bpi, costituitasi parte lesa nel procedimento, che hanno chiesto a Fiorani una ricostruzione di quelle che l'avvocato di Bpi, Alberto Alessandri, ha definito «operazioni anomale» nell'ambito della scalata ad Antonveneta. Alcune domande a Fiorani sono anche state poste dai legali dell'ex presidente di Unipol, Giovanni Consorte, e dalla difese di alcuni «concertisti» occulti nella scalata ad Antonveneta.