Giovedì si deciderà sul riassetto quote

Le decisioni per la sistemazione delle quote stabili tra i soci di Capitalia sono già state prese ma saranno formalizzate solo nella riunione del patto di sindacato convocata per giovedì, prima di una riunione del cda della banca. Il patto, che raggruppa il 30,4% del capitale della holding bancaria romana, può incrementare la quota complessiva del 3% nel corso del 2006 senza incorrere nei vincoli del superamento della soglia opa. Inoltre c'è la possibilità che venga redistribuita anche parte della partecipazione detenuta dalla Toro. Il gruppo assicurativo controllato da De Agostin è al 2,11% dopo gli effetti della fusione per incorporazione di Fineco nella capogruppo. Nei giorni scorsi, però, in un annuncio a pagamento ha ricordato che solo l'1,7% (pari a 44,1 milioni di azioni) è vincolato fino al 30 luglio del 2006 da un accordo con Capitalia che ne impedisce il trasferimento, anche parziale.