Il gip prende tempo per accusare Adolfo

(...) Le accuse sono pesantissime e, a vario titolo, sono di corruzione, concussione, abuso d'ufficio, turbativa d'asta, truffa, ma anche evasione fiscale e addirittura usura. Un blitz giunto a conclusione di una maxi inchiesta, durata quasi tre anni, che ha preso in esame tutta la gestione dell'edilizia privata di Taggia, ma non solo, degli ultimi 10 anni. Le indagini si sono infatti allargate anche al Savonese, tra le persone che risultano indagate figurano infatti anche il vice sindaco di Villanova di Albenga, e presidente dell'aeroporto, Pietro Balestra, e Sabrina Merlo primo cittadino di Casanova Lerrone. Una delle posizioni più particolari riguarda l'onorevole Vittorio Adolfo, segretario regionale dell'Udc, per cui è stata richiesta l'autorizzazione a procedere per i reati di truffa aggravata, turbativa d'asta e corruzione. Cercando nei libri di storia una richiesta simile ha toccato solo una sessantina di parlamentari in tutta la storia della Repubblica.
Adolfo ha appreso la notizia proprio all'aeroporto di Genova, pochi minuti prima di decollare per Roma dove avrebbe raggiunto il Parlamento. «A quanto ci risulta nessuna richiesta è stata ancora formalmente inoltrata alla Camera dei Deputati - ha detto il suo legale, l'avvocato Alessandro Mager di Sanremo - Quando avremo in mano le carte potremo valutarle per decidere la nostra posizione». Sembra infatti che la richiesta sia stata depositata dal pubblico ministero Marco Zocco, ma che il gip Anna Bonsignorio non abbia ancora redatto il documento da inviare alla Camera, cosa che presumibilmente farà in questi giorni.
La delicatezza della procedura, che non ha precedenti in provincia di Imperia, necessiterebbe infatti della massima attenzione per non incorrere in errori. La palla a quel punto passerà alla commissione parlamentare competente che dovrà decidere il futuro di Adolfo. Un vero terremoto politico quindi che arriva tra le recenti elezioni politiche e il voto amministrativo del 28 e 29 maggio, quando i cittadini imperiesi saranno chiamati alle urne per il rinnovo dell'amministrazione provinciale. Adolfo si è dichiarato sereno anche se sicuramente la notizia del suo coinvolgimento lo ha toccato profondamente.
Questa mattina a Sanremo sono previsti i primi interrogatori sia per Piero Gilardino sia per Lorenzo Barla, che sarà ascoltato nel carcere di Valle Armea dove è rinchiuso ormai da 48 ore. Bianchi sarà invece interrogato presumibilmente sabato a Milano. «Ho parlato lungamente con lui» ha detto l'avvocato Alessandro Moroni di ritorno a Sanremo. «Il mio assistito è tranquillo e sereno, ma ci mancano ancora i documenti per poterci difendere dagli addebiti». Intanto a Taggia si è riunita la prima giunta, presieduta dal vicesindaco Mauro Albanese, orfana del primo cittadino. Taggia ora si avvia verso un possibile commissariamento del Comune per dimissioni di Barla o per decreto di scioglimento del Prefetto, che porterebbe ad elezioni anticipate che si svolgerebbero, non essendoci più l'opportunità di votare in autunno, nella primavera del prossimo anno.