Giraudo: «Moratti ed io siamo amici»

L'esercizio in corso della Juventus si chiuderà in maniera positiva tanto che i suoi vertici auspicano di poter distribuire un dividendo agli azionisti. A sostenerlo, nel corso della «Star Conference 2006» è l’ad della squadra bianconera, Antonio Giraudo. «Il mio sogno - ha osservato - è quello di distribuire un dividendo. Sono fiducioso per una chiusura positiva dell'anno, finora siamo andati bene». A giudizio di Giraudo la Juventus può contare su «fondamentali solidi, la società sta migliorando e abbiamo partnership a lungo termine importanti» come quelle strette con Mediaset in materia televisiva, con Tamoil in materia di sponsorizzazione e con la Nike in materia di sponsorizzazione tecnica.
Il confronto in campionato con l'Inter e le polemiche che hanno spesso accompagnato la lotta calcistica tra i due club non toccano i rapporti tra i vertici della Juventus e il patron dell'Inter Massimo Moratti, rapporti che restano «ottimi». «Con Moratti - ha osservato Giraudo - abbiamo ottimi rapporti al di là della normale dialettica tra società. Il nostro obiettivo non è essere amati dai tifosi interisti, ma essere amati da quelli della Juve».