Le giravolte contabili di un governo sulle sabbie mobili

Nella lunga ed estenuante campagna elettorale ci hanno magnificato fino alla noia il programma politico e finanziario di Prodi. Oggi, a soli cinque mesi dalla formazione del governo, c'è davvero da rimanere allibiti per i quotidiani rimaneggiamenti e patteggiamenti dell'Ulivo. Al di là dell'evidente mancanza di serietà cui assistiamo, ogni giorno si rettifica quanto asserito il giorno precedente, si cambiano con estrema disinvoltura cifre da capogiro già annunciate in bilancio per milioni di euro, si contabilizzano ipotetici risparmi che sicuramente non si realizzeranno mai, e si parla di milioni provenienti dalla lotta all'evasione fiscale. Insomma si cammina sulle sabbie mobili. Un vero governo confusionario, per di più spocchioso nei suoi eterogenei personaggi, guidato da un «professore» che chiede gravi sacrifici agli italiani mentre poi viaggia disinvoltamente, non si sa perché, su una lussuosa Maserati! Italiani, pagate dunque, e guardatevi bene dal lamentarvi!