Giro, azione di forza del tedesco Voigt

Il tedesco stacca i compagni di avventura e vince a braccia alzate sul traguardo dei Mondiali 2009. I big si controllano in vista del gran finale: due tapponi di montagna e la crono di Milano

Varese - Azione di forza del panzer Voigt. Il tedesco della Csc ha vinto per distacco la 18esima tappa del Giro d’Italia, da Mendrisio (Svizzera) a Varese di 147 km. Il vincitore ha preceduto nell’ordine Giovanni Visconti, Fabrizio Nocentini e Gabriele Bosisio, staccati a una ventina di chilometri dal traguardo. Questi quattro uomini, insieme a Paolo Bettini, Daniele Bennati e altri, costituivano il gruppetto dei fuggitivi giunti al traguardo con circa 8' di vantaggio sul gruppo della maglia rosa. Alberto Contador ha mantenuto senza sforzi il primato in classifica. Corsa tranquilla tra i big che si sono contollati in attesa del gran finale. Domani e sabato due tappe di montagna e domenica la cronometro conclusiva con arrivo a Milano.