«Giro» di coach in A Esposito non smette

La serie A del basket mescola allenatori come carte da gioco: tra annunciati e prossimi all’annuncio, sono finora otto i cambi di panchine. A Livorno è arrivato ieri Franco Ciani, 45 anni, già a Gorizia e Cantù. Ma Ciani è solo l’ultima novità: cambiano tanti, da una «big» delusa come Siena, che ha congedato il ct Carlo Recalcati e ha affidato il timone al ragazzo di casa Simone Pianigiani, alla neopromossa Scafati che riporta in Italia Aza Petrovic. Anche se il «colpo» si annuncia il passaggio del croato Jasmin Repesa dalla finalista Fortitudo Bologna a Roma: al suo posto c’è in pole Attilio Caja. Intanto Vincenzo Esposito, in A dal 1984, l’italiano che prima di Bargnani tentò fortuna a Toronto nella Nba, ha rinnovato per due anni a Capo d’Orlando. L’ala Usa Spencer Nelson, 2.03, classe 1980, passa infine dalla Bundesliga ai campioni di Treviso. Che non cambiano coach: resta l’Usa David Blatt.