Giro, impresa di Kiryenka: trionfo sul Sestriere Scarponi stacca Nibali e gli rosicchia 22 secondi

Grande impresa del bielorusso della Movistar. In fuga dal mattino stacca i compagni di avventura all'inizio del Colle delle Finestre e prosegue da solo fino al traguardo (36 km). Dedica al compagno Tondo, scomparso nei giorni scorsi. Battaglia aperta tra i due italiani per la seconda piazza. Decisiva la crono di Milano

Sestriere - Un saluto ai compagni di fuga a 36 km dall'arrivo. Una dedica all'amico Xavier Tondo scomparso nei giorni scorsi appena dopo il traguardo. Queste le due fotografie della giornata di Vasili Kiryienka, il bielorusso in fuga dal mattino, l'uomo che conquista la 20esima tappa, l'ultima in linea del Giro d'Italia prima della crono finale di domani a Milano (26 km). Dalle prime rampe del Colle delle Finestre, 45 tornanti mozzafiato con gli ultimi 8 km sullo sterrato, poi giù in discesa verso Pragelato e ancora all'insu verso i 2.038 metri del Sestriere. Un'impresa vera, con oltre 4 minuti di vantaggio sul secondo, il venezuelano Josè Rujano che non riesce a ripetere il capolavoro del 2005, quando vinse su queste strade. Quindi l'arrivo dello spagnolo Joaquim Rodriguez, poi il gruppo della maglia rosa regolato all’arrivo da Scarponi, a quasi 6 minuti dal bielorusso.

Contador tranquillo E Alberto Contador è sempre più vicino alla sua seconda vittoria al Giro. Lo spagnolo della Saxo Bank, vincitore della corsa rosa nel 2008, in classifica ha sempre 5'18" di vantaggio su Michele Scarponi, quando manca soltanto una tappa alla conclusione, la cronometro di Milano di domani. Vincenzo Nibali è sempre terzo, ma il suo ritardo da Scarponi è adesso di 56 secondi. Il corridore della Liquigas ha pagato sull'ultimo tratto del Colle delle Finestre. Dopo aver scollinato con 10" di ritardo dai migliori, lo Squalo ha recuperato il gap in discesa. Poi, però, si è staccato nuovamente sull'allungo del marchigiano della Lampre a meno di 2 km dal traguardo. La seconda piazza tra i due italiani si giocherà domani nella crono finale di Milano, con il circuito cittadino di 26 km.