Giro lascia Trastevere: «Ma non è una resa»

Il coordinatore romano di Forza Italia Francesco Giro, oggetto di una serie di minacce dopo le sue denunce sullo spaccio di droga a Trastevere, lascerà la sua abitazione nel popolare quartiere romano. Lo ha annunciato lo stesso esponente di Forza Italia dopo essere stato sentito per circa un’ora ieri dal pm Pierluigi Cipolla nell’ambito degli accertamenti avviati sulle minacce rivoltegli. «A breve cambierò casa lasciando Trastevere - ha detto Giro - ma questo però non significa che abbandono la battaglia, che sarà sempre tra le mie priorità, per la legalità e la sicurezza in un quartiere simbolo della capitale». Giro aveva denunciato lo spaccio ed il consumo di droga a Trastevere filmando, anche, persone che spacciavano e altre che consumavano droga. «Ho avuto due incontri con il prefetto Carlo Mosca - ha concluso il coordinatore romano azzurro - il quale mi ha assicurato la presenza delle forze dell’ordine nel quartiere».