Giro di... nozze Chi lascia per sposarsi e chi si dichiara

Fiuggi Al Giro è tutto rose e fiori. O almeno ci provano, i corridori. Rose e fiori d'arancio, per il 27enne polacco della Vacansoleil, Michal Golas, che al Giro c'è venuto per onor di firma, visto che il 28 maggio prossimo si sposerà e quindi sarà costretto a lasciare la corsa qualche giorno prima. Non doveva venire Golas. Soprattutto è quello che le aveva chiesto Agata, la fidanzata, che non ha preso benissimo la decisione di Michal, che nel nostro Paese è cresciuto ciclisticamente, correndo per 4 anni da dilettante per la Norda di Angelo Baldini. «Mi piacerebbe vincere una tappa, anche se so che il regalo che Agata desidera di più è che torni a Torun, in Polonia, dove ci sposeremo», dice. Rose e fiori d'arancio, anche per Valerio Agnoli, che al via da Orvieto aveva dato appuntamento a tutti a Fiuggi: «Vi aspetto sul palco del "Processo": ho una sorpresa». La "carrambata" riguardava la sua fidanzata, Giovanna, che si è fatta trovare anche lei sul palco Rai. «Mi vuoi sposare?». E via con bacio e anello per l'eterna promessa.