In gita sul Tevere per riscoprire Ostia Antica

È un continuo successo l’iniziativa di raggiungere gli scavi dal fiume

Nica Fiori

Ostia antica è indubbiamente una delle aree archeologiche più belle d’Italia. Fondata da Anco Marzio alla foce (ostium) del Tevere per proteggere le saline, fu presidio militare prima di diventare il porto di Roma. La linea di costa dista attualmente 4 km dal sito, per cui è solo con la fantasia che possiamo immaginarla come città marittima ricca di traffici commerciali e di attività artigianali. Fu fiorente soprattutto in età imperiale, quando con l’imperatore Adriano raggiunse la sua massima espansione, anche se, nel frattempo, erano stati costruiti i porti di Claudio e di Traiano nell’area di Porto (attuale Fiumicino), che sotto Costantino acquistò una sua autonomia da Ostia, provocando così la decadenza della città madre.
Passeggiare per le strade selciate di Ostia è l’occasione giusta per approfondire le nostre conoscenze sulla vita quotidiana di una popolazione cosmopolita, dove, accanto alla religione tradizionale, avevano ampio sviluppo i culti misterici di origine orientale, come quelli di Mitra, di Iside, di Cibele. Dai thermopolia (punti di ristoro dove si servivano bevande calde) ai panifici, ai magazzini, alle terme, alle insulae, al teatro, al piazzale delle corporazioni, al museo, si possono trascorrere alcune ore piacevolmente immersi nella storia. Già da alcuni anni è possibile arrivare agli scavi direttamente dal Tevere, unendo così al fascino dei resti archeologici la scoperta di un ambiente fluviale «inedito». Oltre alla variegata flora, si possono ammirare diversi uccelli, tra cui gli aironi cinerini, i martin pescatori, le oche selvatiche, numerosi pesci e altri animali acquatici. L’associazione «Conoscere il Tevere 2002» (tel 06.5664982 - 338.1165875-347.6245246) propone interessanti escursioni di varia durata sui battelli. Si può partire da Ponte Marconi e dopo circa due ore si arriva agli scavi che vengono illustrati da una guida. Si può fare anche il percorso fluviale da Ostia antica a Fiumicino (Ponte Due Giugno). Da qui, inoltre, è possibile arrivare anche alla necropoli di Porto (aperta tutti i giorni tranne il lunedì), dalle belle tombe ricche di mosaici e raffigurazioni a rilievo.