Giudice indagato: forò le gomme a collega

Indagato per aver tagliato le gomme dell’auto di una collega. Ma il vandalo non è una persona qualunque, bensì un giudice del tribunale di La Spezia: ora è indagato dalla procura di Torino, competente per i reati che riguardano i magistrati della Liguria, con l’accusa di aver squarciato due pneumatici dell’auto di una collega. L’episodio risalirebbe a circa tre mesi fa, quando nel parcheggio sotterraneo del tribunale spezzino una collega del magistrato scoprì che qualcuno le aveva forato gli pneumatici della macchina. Da lì partirono le indagini, con tanto di telecamere poste dalla polizia giudiziaria in servizio presso lo stesso tribunale.
Passò un altro mese e nuovamente la donna magistrato si ritrovò le gomme bucate. Solo che stavolta le telecamere avevano ripreso il malfattore in piena azione. Inutile negare di fronte all’evidenza e adesso il «dispettoso» collega dovrà rispondere di danneggiamento aggravato.
A scatenare le «ripicche» sarebbe stato un vecchio rancore risalente addirittura ad alcuni anni fa. Ora però il magistrato «teppista» rischia non solo una condanna penale, ma anche un provvedimento cautelare di sospensione e quindi tutti i processi che lo vedono coinvolto potrebbero ricominciare daccapo. Si rischia così anche la prescrizione di alcuni reati per il prolungamento dei tempi.