Il giudice va al Csm e il processo slitta

È stato rinviato al 26 settembre il processo contro i 26 no global per le devastazioni e i saccheggi avvenuti a Genova durante il vertice G8 del luglio 2001. Il presidente del tribunale davanti al quale si svolge il procedimento, Marco Devoto, andrà infatti al Csm per sostituire temporaneamente Lanfranco Tenaglia, candidato per la Margherita in Abruzzo. Tra gli imputati del processo figurano i due autonomi Marina Cugnaschi e Vincenzo Vecchi, arrestati nei giorni scorsi per gli scontri a Milano.