Giudice vieta un cartoon ai minori

Madagascar, il film di animazione della DreamWorks che in Italia uscirà solo a settembre, la storia di quattro animali fuggiti dallo zoo di Manhattan che tornano alla giungla natale, è stato proibito da un giudice brasiliano ai minorenni. La sentenza, inedita nel caso di un disegno animato, è conseguenza della denuncia di un avvocato di Joinville, che nel film ha ravvisato - a ragione, secondo il giudice - l'apologia del consumo di stupefacenti, e in particolare dell'ecstasy, in messaggi subliminali, e quindi tanto più pericolosi per l'infanzia. Il film, che circola da circa un mese in Brasile con relativo successo, sarà adesso vietato ai minori di 18 anni, a meno che la Uip, che ne cura la distribuzione, riesca ad ottenere una revisione della condanna.