Giudici troppo lenti: spacciatore torna libero

Arrestato con addosso 19 dosi di eroina è stato rimesso in libertà perché la procura della repubblica ha ritardato a inviare gli atti (per i quali c’è un massimo di 5 giorni) al tribunale del riesame.
È accaduto a Chiavari dove per un vizio di forma, dopo la convalida dell’arresto effettuata dal gip Alessandra Galli, il tribunale del riesame di Genova ha dovuto far uscire dal carcere lo spacciatore. Il pusher, ventenne di Sestri Levante, era finito più volte in carcere con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è considerato un importante pusher della riviera del levante ligure. Per le forze dell’ordine il suo arresto era uno scacco importante alla criminalità, ma una dimenticanza ha rovinato il loro lavoro.