Giudizi Il mercato punisce Enel (-7%), ma Fitch promuove l’aumento

Scivolone in Borsa di Enel (-7,2%) il giorno dopo l’annuncio dell’aumento di capitale che non è piaciuto al mercato. Per contro la società guidata da Fulvio Conti si aggiudica un giudizio positivo da parte dell’agenzia di rating Fitch. L’agenzia giudica infatti positivamente il piano di riduzione del debito annunciato da Enel dopo l’acquisizione di Endesa e che comprende l’aumento di capitale da 8 miliardi di euro. In particolare l’agenzia di rating in un nota ha spiegato che le misure annunciate dal management di Enel nell’ambito del proprio piano 2009-2013 per migliorare il profilo creditizio e finanziario del gruppo, sono un «passo in avanti positivo» per migliorare la decisione della stessa Fitch del 23 febbraio scorso di porre il rating di Enel ed Endesa in «Rating Watch Negative», ovvero sotto osservazione con implicazioni negative.
Fitch giudica dunque positivamente l’aumento di capitale fino a 8 miliardi di euro e la riduzione, a partire dal 2009, del monte dividendi al 60%, oltre al taglio di 11 miliardi di euro (incluso il pieno consolidamento di Endesa) degli investimenti. Tali azioni, secondo Fitch, dovrebbero accelerare il processo di riduzione della leva finanziaria. L’agenzia di rating conta così di cambiare il rating watch negativo dopo l’assemblea degli azionisti di aprile che darà il via libera all’aumento di capitale previsto poi per il mese di giugno.