«A giudizio il calciatore accusato di violenza»

Il pm Nicola Maiorano ha chiesto il rinvio a giudizio per il calciatore francese Démbelé Garra. Il calciatore è accusato di aver violentato, il 9 ottobre scorso, una studentessa americana, nella toilette di un locale nei pressi di piazza Navona. Garra, che ha sempre respinto le accuse sostenendo che la turista fosse consenziente, è accusato oltre che di violenza sessuale anche di sequestro di persona. L’udienza preliminare si terrà il 20 giugno davanti al gup Valerio Savio. Il calciatore, difeso dagli avvocati Naccari e Rossi, aveva ottenuto il 28 novembre dal gip la detenzione domiciliare e, ottenuta la libertà, aveva ripreso a giocare con l’Auxerre.