Giudizio immediato per abusi su minore

Riuscì a vincere le sue paure e a confidare a un suo insegnante di avere subito abusi sessuali dal medico di famiglia dei genitori. Ora, a conclusione delle indagini, il pm di Roma Roberto Staffa ha sollecitato per il medico il giudizio immediato. Saltando la fase dell’udienza preliminare, l’uomo, 50 anni, il 9 giugno prossimo sarà processato dai giudici della IX sezione collegiale del tribunale di Roma per l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata. Il professionista romano, per questa vicenda, fu arrestato il 18 gennaio scorso dagli agenti dell’Ufficio minori della divisione polizia anticrimine della questura di Roma. La vicenda per la quale sarà processato nasce proprio dal racconto del ragazzo, adesso di 14 anni, agli insegnanti, i quali denunciarono i fatti alle forze dell’ordine. Dopo un lavoro di alcune settimane, fatto di colloqui e scambio di informazioni tra gli agenti dell’ufficio minori e gli stessi insegnanti che avevano raccolto quelle confidenze, gli investigatori ritennero di avere raccolto elementi tali da poter arrestare il medico. Dal racconto del ragazzo, secondo quanto si è appreso, emerso molestie e violenze per circa un anno.