A giugno pioggia col contagocce ma luglio sarà ancora più asciutto

Sergio Del Ponte

Nel mese di giugno le precipitazioni sono state molto scarse, fatto cui ormai siamo purtroppo abituati: i millimetri di pioggia caduti sono stati solamente 21 mentre la media normale è di 57 mm. Nel primo semestre si è salvato il solo mese di maggio con 62 mm. che rappresentano, più o meno, la media giusta. Ma vediamo come si è comportato il primo semestre: a gennaio nessun millimetro, (mentre la norma è di 124 mm.), a febbraio 16 (la norma è di 87), a marzo 49 (la norma è di 100), ad aprile 77 (la norma è di 97), a maggio 62 (la norma è di 68), a giugno 21 (la norma è di 57); in tutto perciò in questo semestre sono caduti 225 mm. contro una media semestrale cinquantennale di circa 500 mm. e pertanto siamo soltanto a meno della metà della norma: questo fatto incute una certa preoccupazione perché la siccità è veramente grande e per di più ci aspettano due mesi noti per le loro scarse precipitazioni (luglio poi occupa nelle statistiche l’ultimo posto nella classifica generale).
Le prime a soffrirne sono le coltivazioni nei campi e diversi fiumi, alla data del 30 giugno si trovavano ad un basso livello; il Brugneto si trova circa a cinque metri sotto il livello massimo. Il giorno 1 mattina è scoppiato un temporale con pioggia nella zona di Molassana, ma in centro niente, solo qualche goccia. Non c’è da stare allegri: la pressione barometrica che nei giorni scorsi aveva incominciato a scendere, ora ha ripreso ad una forte salita: segno questo che dovremmo aspettarci ancora scarsezza di pioggia ed un grande caldo; il giorno 1 luglio il termometro ha segnato già 30 gradi.