La giunta capitolina si prepara a «razionalizzare» altre spese

Resta alta l’attenzione nella giunta comunale per i problemi di bilancio. Occorre far fronte a una situazione economica che il vicesindaco Mauro Cutrufo definisce «disastrosa». «Faremo di tutto - dice Cutrufo - per salvare i servizi alle persone, anche rischiando e assumendoci delle responsabilità perché la situazione del bilancio ancora non è stata risolta». «Lo sforzo della giunta è quello di razionalizzare la spesa, senza penalizzare risorse destinate né ai servizi alla persona - aggiunge Cutrufo - né a quelli scolastici, né a quelli sociali. Anche la ristrutturazione delle società collegate, come previsto peraltro dal programma, dovrà portare importanti risparmi e semplificazione amministrativa».
Si tratterà, in sostanza, «di capire cos’è superfluo - fa notare l’assessore capitolino al Personale, Enrico Cavallari - dando per scontato che alcuni servizi come la scuola, il personale e i servizi sociali dovranno essere assolutamente garantiti».
Intanto per martedì mattina è convocato il tavolo romano per la concertazione sul bilancio 2008 e sulla gestione commissariale. «In quella sede - annuncia il sindaco Gianni Alemanno - indicheremo come sbloccare le risorse sia per le politiche sociali sia per i pagamenti alle imprese». «Non è una seconda fase di tagli - tiene a precisare il primo cittadino - ma è la realizzazione di questo piano di risanamento che deve andare avanti. Sappiamo comunque che tuteleremo le spese sociali e per l’istruzione».