Giunta Marrazzo, ticket a tutto spiano

Dopo la bocciatura, da parte del governo, del piano di rientro del deficit sanitario, la giunta Marrazzo cerca di correre ai ripari: la nuova «ricetta» prevede l’istituzione di vari ticket e contributi, oltre al già previsto aumento delle addizionali regionali Irpef e Irap. Poi ci sarà il taglio di quasi seimila posti-letto. Per evitare che quest’ultimo provvedimento abbia ripercussioni insopportabili sull’assistenza ai malati, Marrazzo e il suo assessore Battaglia «inventano» i Ptp: l’acronimo sta per «presidi territoriali di prossimità». Nella sostanza si tratterà di presidi medico-infermieristici che dovrebbero servire per le patologie meno gravi. Comunque si pagherà un ticket, come pure ai pronto soccorso per i codici bianchi e per le lungodegenze.