La giunta di Repetto va così bene che è pronto a cambiare assessori

Cambio della guardia. Non è passato neanche un anno pieno da quando la giunta di Alessandro Repetto ha preso pieni poteri a palazzo Spinola che il presidente sta già pensando ad un rimpasto. Anzi, più che un pensiero si sta già passando dalle parole ai fatti e tra qualche giorno il centrosinistra presenterà la nuova squadra per la Provincia. Pensare che la riorganizzazione dell’organo istituzionale la vorrebbero far passare come una promozione per il lavoro svolto in questi primi dodici mesi.
Ma come? Per premiare chi ha lavorato bene e, come si legge nel comunicato «ha conseguito risultati positivi, coerenti con il mandato elettorale votato dai cittadini e con i bisogni emergenti sul territorio», Repetto non conosce strada migliore di quella di licenziare i suoi assessori? Sembra che da quelle parti funzioni così.
Rimpasto e riassetto delle deleghe, dunque, dopo che il Governo ha annunciato la nascita delle nove città metropolitane a scadenza dell’attuale mandato, tra le quali Genova che, quindi, entro il 2012 vedrà sparire l’ente provinciale. Una decisione che avrebbe spiazzato anche gli attuali assessori che sono stati informati della decisione del presidente in presa diretta. Secondo indiscrezioni, il riassetto prevederebbe l’avvicendamento di un paio di uomini dell’attuale squadra dopo incontri approfonditi tra Repetto e l’attuale staff. Per l’ex deputato del Partito popolare il tutto sarebbe reso necessario per sviluppare un’azione politica più incisiva.