Giunta rossa, soldi buttati

La giunta Pd di Pontinia, Latina, ha preso dalla Corte dei Conti quel che si dice un solenne ceffone. Il sindaco Eligio Tombolillo, ormai al quarto mandato (è medico della mutua, c’è chi dice che questo lo aiuti nella campagna elettorale), e parte della sua squadra di lavoro, sono stati oggetto (in secondo grado di appello) di una condanna ragguardevole per «danno erariale», cioè, in altri termini, per uso dissennato del denaro pubblico. La cifra da pagare si assesta sugli 830mila euro, spesi (o soprattutto mal spesi) nella società di capitali municipalizzata che gestisce rifiuti, mense scolastiche, trasporto alunni, verde pubblico. Dal 2000 in poi la società «perdeva» ogni anno, e ogni anno veniva risanata con soldi pubblici. Dietro a tutto questo ci sarebbero assunzioni «politiche» e una gestione «a manica larga». Dal Pd - nazionale e locale - tutto tace. Ma la sentenza fa discutere.