La giunta Veltroni annaspa nello smog

Claudio Pompei

«Non potevamo sperare che continuasse a piovere per sempre per tenere i valori degli inquinanti nei limiti. Infatti appena le condizioni climatiche sono cambiate, le concentrazioni delle polveri sono tornate a essere ampiamente fuori dalla media, con una situazione che di anno in anno peggiora». No, non è il ragionamento di qualche esponente del centrodestra, ma una dichiarazione di Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. Parole che sono lo specchio delle enormi contraddizioni che agitano le giunte di centrosinistra nella gestione della lotta all’inquinamento atmosferico. Parole che non solo sono da condividere, ma che dimostrano la fondatezza degli studi sulle Pm10 effettuati dal Cnr che Comune e Regione si ostinano a non tenere in considerazione. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un’intervista al professor Ivo Allegrini del Cnr (consulente del Campidoglio) che dimostrava, cifre alla mano, come al traffico possa essere attribuito solo il 30 per cento della concentrazione delle polveri. Reazioni? Nessuna. Anzi, il Campidoglio ha deciso di continuare a puntare su provvedimenti (...)