In giuria con Wenders la Golino, Landis e l’argentina Martel

Scelti i giurati che insieme con il presidente Wim Wenders giudicheranno i film in concorso alla 65ª Mostra internazionale d’arte cinematografica (27 agosto - 6 settembre 2008), diretta da Marco Müller e organizzata dalla Biennale di Venezia. Della giuria faranno parte lo sceneggiatore russo Juriy Arabov, uno dei protagonisti del cinema russo contemporaneo; l’attrice Valeria Golino, Coppa Volpi a Venezia a solo vent’anni e interprete italiana tra le più apprezzate all’estero; il britannico Douglas Gordon, «artista visivo» premiato dalle maggiori istituzioni artistiche del mondo; l’attore e regista statunitense John Landis, sperimentatore di tutti i generi cinematografici; la giovane regista Lucrecia Martel, considerata la più significativa voce femminile del nuovo cinema argentino; il regista hongkonghese Johnnie To, protagonista del miglior cinema orientale contemporaneo e tra i principali protagonisti della storia recente della Mostra. Nella serata conclusiva della Mostra, il 6 settembre prossimo, la Giuria internazionale Venezia assegnerà ai lungometraggi in concorso il Leone d’Oro per il miglior film, il Leone d’Argento per la migliore regia, il Premio Speciale della Giuria, la Coppa Volpi per il miglior attore, la Coppa Volpi per la migliore attrice, il Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente, l’Osella per il miglior contributo tecnico, l’Osella per la migliore sceneggiatura.
Negli ultimi anni hanno vinto il Leone d’Oro «Il segreto di Vera Drake» di Mike Leigh (2004), «I segreti di Brokeback Mountain» di Ang Lee (2005), «Still Life» di Jia Zhang-ke (2006) e «Lussuria - Seduzione e Tradimento» di Ang Lee (2007).