Giusta la delusione:ma pensavatedi arrivare in finale?

La sconfitta brucia, soprattutto perdendo 4-0. Ma solo un mese fa l'Italia perdeva 3-0 in amichevole con la Russia. Giocarsi la finale con i campioni in carica è stato un grande risultato

Gigi Buffon ha ragione: "Non c’è stata partita". Però arrivare fino in fondo e giocarsi la finale con i campioni del mondo e d'Europa non è da poco. Dobbiamo essere onesti e ammettere che è un grande risultato. Certo, ci saremmo aspettati tutti un finale diverso, magari anche una sconfitta ma non rimediando quattro sberle in faccia. Ma il calcio è così, si può passare da grandi esaltazioni (vedi semifinale con la Germania) a frustrazioni tremende.
A distanza di 12 anni dal ko di Rotterdam contro la Francia gli azzurri escono di nuovo a bocca asciutta dagli Europei (l'ultimo e unico successo risale al 1968). Stavolta c’è poco da recriminare: le Furie rosse sono state nettamente superiori in campo. E noi distrutti sotto il profilo atletico e fisico. Forse anche nelle energie mentali.

Nel commento a caldo Buffon ha uno scatto d’orgoglio quando qualcuno gli chiede se il 4-0 non rovini l’Europeo degli azzurri: "E ora che fate ci tirate i sassi? Siamo arrivati secondi ugualmente a prescindere dai gol subiti e questo secondo posto è straordinario. Piuttosto bisogna fare una riflessione e aiutare questo calcio. Loro erano più forti stasera sono stati anche più bravi, il risultato è merito loro, ed è anche conseguenza del fatto che non eravamo freschi. Gli ultimi 35’ abbiamo giocato in dieci, è una situazione che non auguro a nessuno". Anche Daniele De Rossi parla di "una nazionale che stasera era cotta", e parla di "delusione gigante perché essere secondi è come essere i primi degli ultimi". Il forte centrocampista della Roma ha ragione. Ma le finali si giocano in due ed esserci arrivati... è comunque un grandissimo risultato. Perché sarebbe sciocco, a questo punto, dimenticare da dove eravamo partiti. E quanta sfiducia aleggiava intorno agli azzurri a pochi giorni dall'inizio del torneo. Basti pensare all'ultima partita amichevole contro la Russia, persa miseramente 3-0. 

Le favorite per questi Europei erano tre: Spagna, Germania e Olanda. Gli arancioni di Sneijder neanche hanno superato il primo turno. I tedeschi schiacciasassi li abbiamo annichiliti (per non dire umiliati) dopo una grandissima partita. La Spagna ha vinto. Previsione confermata dunque. Ma non dimentichiamo che nella prima gara li abbiamo fermati 1-1, giocando molto bene e facendo paura ai campioni in carica. Eravamo solo all'inizio, nel pieno della forma atletica. Nessuno avrebbe immaginato di affrontare di nuovo quella squadra in finale... Anzi, diciamo la verità fino in fondo: quanti avevano ipotizzato, per noi, di non passare neanche il girone?
Ora lecchiamoci pure le ferite. Ma ricordiamoci che il progetto azzurro va avanti. Tra due anni c'è il Mondiale in Brasile. Prandelli ci sarà. E con lui parecchi azzurri di Kiev.

In tv ascolti da record

Ad assistere alla finale fra Italia e Spagna, trasmessa su Rai1 e Rai Sport1 e Rai Hd, 22 milioni 470mila telespettatori, con uno share dell'81,66%.

 

Commenti
Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 02/07/2012 - 11:15

Un pizzico di fortuna... direi che la Nazionale è stata fin troppo fortunata. Non meritava minimamente la finale e sarebbe stato meglio non arrivarci, per evitare una figura vergognosa a dir poco. Mi consola il fatto che, con la sconfitta, evitiamo di creare un altro Lippi, ovvero un altro personaggio che grazie a un paio colpi di fortuna clamorosi viene santificato a vita.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 02/07/2012 - 11:21

Un pizzico di fortuna... direi che la Nazionale di fortuna ne ha avuta fin troppa. Non meritava minimamente la finale, e sarebba stato meglio non arrivarci, per evitare una figura a dir poco umiliante. Mi consola il fatto che, con questa sconfitta vergognosa, evitiamo di creare un altro Lippi, ovvero un altro personaggio che, grazie a un paio di colpi di fortuna al momento giusto, viene osannato a vita. Prandelli: alla prima occasione prendi per mano tuo figlio e torna a casa!

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 02/07/2012 - 11:18

Un pizzico di fortuna... direi che la Nazionale di fortuna ne ha avuta fin troppa. Non meritava minimamente la finale, e sarebbe stato meglio non arrivarci, per evitare una figura a dir poco umiliante. Mi consola il fatto che, con questa sconfitta vergognosa, evitiamo di creare un altro Lippi, ovvero un altro personaggio che, grazie a un paio di colpi di fortuna al momento giusto, viene osannato a vita. Prandelli: alla prima occasione prendi per mano tuo figlio e torna a casa!

morettino

Lun, 02/07/2012 - 11:20

Finalmente un commento sensato. Una nazionale con un tasso tecnico molto basso è riuscita a giocarsi la finale; merito a Prandelli che è riuscito a motivare il gruppo e a supplire le carenze con il gioco e la grinta: grande! Una nazionale inferiore tecnicamente a Germania, Inghilterra e Francia... ciò nonostante siamo arrivati fino in fondo e con tutto il rispetto per i giocatori... ricordiamoci che qualche hanno fà c'erano Baggio, Zola, Baresi, Cannavaro ecc. Quindi bravi ragazzi e grazie Prandelli. Forza Azzurri sempre!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 02/07/2012 - 11:24

secondi è meglio di terzi

bobsg

Lun, 02/07/2012 - 11:18

No, ovviamente nessuno ci avrebbe scommesso, del resto è normale non potere contare sulla nazionale Italiana. Col senno di poi tra un'asfaltata come quella di ieri e l'esclusione dal torneo avrei indubbiamente preferito la seconda. La sconfitta ci può sempre stare, la disfatta no. Nessuno avrebbe avuto da ridire su un 4 a 3 se subìto al termine d'una strenua battaglia, ma farsli sculacciare come hanno fatto ieri gli spagnoli con gli azzurri è semplicemente disonorevole.

cyclamen

Lun, 02/07/2012 - 11:25

Quando si è visto Monti a Kiev era chiaro a tutti che avremmo perso ignominiosamente. Monti porta sfiga nera all'Italia ovunque vada.

Random64

Lun, 02/07/2012 - 11:26

ma io rimango basito...la vetta del calcio..signori abbiamo vinto un mondiale solo nel 2006..in perfetta media epocale nelle nostre vincite..ma la germania cosa ha vinto dal?? 90?? l'Inghilterra?? la "grande"sic.. che ha vinto l'unico mondiale nel 66? andiamo vogliamo vedere le cose con equilibrio?..la spagna prima del 2008 non era nulla(a livello di nazionale)..ancora adesso non è Una VERA grande..ne deve fare di strada per essere come l'Italia, La Germania, il Brasile..andiamo..ora e dico ora sono i più forti..ma la Francia è per caso come le VERE grandi? ha vinto un mondiale e due europei..ma non è Italia, Germania, Brasile..noi siamo bravissimi a sminuire le nostre "medaglie" e la nostra STORIA siamo degli "specialisti" a cominciare da quelle quattro nostre stelle "imboscate" quasi a "nasconderle" nel logo tricolore..

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 02/07/2012 - 11:31

ormai per leggere le notizie politiche occorre andare sul sito della gazzetta !!

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 02/07/2012 - 11:30

E' un bene che gli sbruffoni vengano ridimensionati da chi è più forte di loro. Inops potentem dum vult imitari, perit.

linoalo1

Lun, 02/07/2012 - 11:35

Sicuramente no!Perchè Prandelli non mi è mai piaciuto,ne le scelte che ha fatto!Comunque,già giorni fa,avevo detto che con dentro Chiellini avremmo perso!Infatti,il primo gol che abbiamo preso ieri,da chi è stato causato?E poi,perchè tenere in squadra i vecchi?(Cassano,De Rossi,Chiellini ecc).Se ieri avessimo vinto,sarebbe stato solo un colpo di fortuna!Altro che SuperMario e superPrandelli!Ieri ci hanno fatto finalmente mettere i piedi per terra!Lino.

Amato Beccaceci

Lun, 02/07/2012 - 11:31

Appena ho saputo che a Kiev sarebbe andato Monti, ho pensato: L'ITALIA PERDE, QUESTO PORTA SFIGA! Ma...la rabbia più grande l'ho avuta quando NON ha cantato l'inno Nazionale,. 2 LE MOTIVAZIONI: NON LO CONOSCE O SI VERGOGNA DI CANTARLO. Quindi si vergogni, inutili i suoi complimenti ai Ns. Campioni. Complimenti FALSI come lui!!

Amato Beccaceci

Lun, 02/07/2012 - 11:37

Appena ho saputo che a Kiev sarebbe andato Monti, ho pensato: L'ITALIA PERDE, QUESTO PORTA SFIGA! Ma...la rabbia più grande l'ho avuta quando NON ha cantato l'inno Nazionale,. 2 LE MOTIVAZIONI: NON LO CONOSCE O SI VERGOGNA DI CANTARLO. Quindi si vergogni, inutili i suoi complimenti ai Ns. Campioni. Complimenti FALSI come lui!!

Random64

Lun, 02/07/2012 - 11:55

#4 morettino inferiore tecnicamente a Francia, Inghilterra e Germania? e per fortuna che era inferiore..ma lei che torneo ha visto?..ha Ragione adesso chi vince in una vera competizione è inferiore tecnicamente ergo la Spagna era inferiore all'Italia..secondo la sua logica...

marval60

Lun, 02/07/2012 - 11:59

ma non dimentichiamoci della pattugliona di super esperti giornalisti e non,che accompagnavano gli azzurri.capitanati da un tal pannofino di vattelapesca,sparavano un campionario di bestialità e ovvietà da record del mondo.tanto che il proprietario del circo medrano se ne lamentava pubblicamente dichiarando:"ci rubano il mestiere!!".nobel per la fisica al duo gentili/dossena per la scoperta del secolo;ora grazie a loro il fuorigioco si misura in millesimi di secondo.una rivoluzione.

borderline34

Lun, 02/07/2012 - 11:57

Dopo la gestione davvero comica della partita di ieri, mi sarei aspettato che Cesarone Prandelli si presentasse in confetrenza stampa con uno scolapasta in testa!! Il quesito è: Erano piu' bolliti i giocatori o il commissario tecnico?.... bah!!

borderline34

Lun, 02/07/2012 - 12:07

Dopo la gestione davvero comica della partita di ieri, mi sarei aspettato un Cesarone Prandelli che si presenta in conferenza stampa con uno scolapasta in testa! Il quesito è: erano più bolliti i giocatori o il commissario tecnico?... bah!!

borderline34

Lun, 02/07/2012 - 12:01

Scrivi qui il tuo commento

leones956

Lun, 02/07/2012 - 12:08

Prandelli ieri sera ha fatto la frittata con quello che pensava andasse bene, purtroppo dall'altra c'erano dei cuochi sopraffini e ci hanno cucinato a dovere...

primula

Lun, 02/07/2012 - 12:16

un fallimento duo prandelli-monti

Angelo Mandara

Lun, 02/07/2012 - 12:16

2) ANCHE A KIEV, ITALIA "SCIOLTA"...4 0° Con i nostri, "cotti" al punto da non riuscire neppure a reagire al numero di calcioni e falli spagnoli? In Germania, si staranno ancora chiedendo come abbiano potuto perdere con "quelli lì". Eppure, la Spagna vista col Portogallo non era sembrata così irresistibile ed alquanto dimessa (già, la palla è tonda). Forse i nostri stessi "titolari" che, pur "di esserci", avranno anche nascosto la loro impossibilità ad esserci? Già, quella Spagna che, appena incontrata nel girone eliminatorio, non ci ha voluto estromettere subito col cosìdetto "biscotto" per poi infliggerci il colpo de "l'espada" finale. Chapeau...Arriba Espagna !! Saluti. Angelo Mandara

bobsg

Lun, 02/07/2012 - 12:11

A me brucia ancora il 4 a 1 col Brasile di Messico 70! Anche se la sconfitta di allora ci poteva stare dal momento che incontravamo la squadra di Pelè, Tostao, Gerson e compagnia cantante, non mi andò giù una legnata di qell'entità. Non so descrivere quanto possa far girare gli zebedei il 4 a 0 inflittoci da una Spagna che non è nemmeno avvicinabile a quel Brasile.

Angelo Mandara

Lun, 02/07/2012 - 12:18

ANCHE A KIEV, ITALIA "SCIOLTA"...4 0° Alla Juventus, anni fa, arrivata seconda in classifica, mandarono a casa l'allenatore Ancelotti. Grazie, lo stesso...ma per i giocatori. A Kiev 4 0 (gradi) per l'Italia come sulla penisola...Italia davvero sciolta, in tutti i sensi? In uno stadio sotto gli occhi del mondo...non è stato spettacolo (..e risultato) da finale. Una Nazionale a pezzi e incerottata...il resto delle forze fresche è rimasto in panchina? Certo che a quella iniziale formazione non si poteva sostituirne sei o sette ed il caso Thiago Motta ha poi obbligato il tecnico a giocare in dieci, ma potevano essere anche meno (con tutti quei stiramenti). L'ospedalizzazione e l'assoluta "resa" crescente aveva stabilito l'esito della "finale europea".(segue) Angelo Mandara

Cinghiale

Lun, 02/07/2012 - 12:25

Se hanno giocato anche mezzi rotti vuol dire che quelli dietro sono davvero troppo scarsi?

Nadia Vouch

Lun, 02/07/2012 - 12:31

Non sono particolarmente amante del calcio, ma ieri esposi il nostro Tricolore all'esterno della mia abitazione. L'ho ritirato all'alba, perché, anche nella flebile luce notturna, i Suoi colori erano splendidi. Ogni sogno è destinato a finire. Ma, l'importante, è di aver sognato. Siamo secondi, difronte ad una squadra molto forte. Perciò, anche la disfatta così clamorosa, trova in fondo un suo senso. Bravi comunque i nostri giocatori.

baldo1

Lun, 02/07/2012 - 12:32

Più di un mese fa avevo pronosticato la vittoria! La cosa che mi è dispiaciuta ieri sera è stata la vergogna di prendere 4 gol dagli spagnoli, non doveva proprio succedere. Confermerei solo Balotelli, Bonucci e Pirlo: gli unici che hanno dimostrato di essere all'altezza della nazionale per cui giocano.

IuniusBrutus

Lun, 02/07/2012 - 12:41

Ieri leggevo che il broker del superbomber riteneva che valesse 250 milioni di euro. Il super aveva poi dichiarato che dopo i due goal in semifinale ne avrebbe fatti 4 in finale. Intromissione del colle, inviti, presenzialismo de "u professure". Un bel 4 a 0, per tornare coi piedi per terra e capire tutti che bisogna cambiare mentalità. Su quasi tutto. Dalla inaccettabile sopravvivenza di uno stato feudale - medioevale nelle istituzioni al senso di responsabilità di ognuno. Parsimonia, occulatezza, vera democrazia, basta satrapi e feudatari, basta spettri ultramondani, basta angherie dei burocrati. L'economia, su queste nuove basi, comuni ad altre decine di stati, si riprende da sola in pochissimo tempo.

plaunad

Lun, 02/07/2012 - 12:48

Complimenti alla Spagna che si é dimostrata la squadra più forte del mondo. Ritengo comunque ingiuste le critiche a Prandelli. Dopo il disastro in Sud Africa ha fatto un vero miracolo creando una nazionale che, malgrado tutto, é arrivata in finale battendo Inglesi e Tedeschi. Di più non poteva fare con giocatori stanchi ed in pessime condizioni fisiche.

Rainulfo

Lun, 02/07/2012 - 13:03

chi vince ha sempre ragione.... ma a me il gioco della Spagna non piace.... è come guardare una partita di pallacanestro... se in quella ragnatela tediosa si è capaci di costruire linee verticali veloci (come ha fatto il Portogallo) si gioca al calcio e si vince....

CONDOR

Lun, 02/07/2012 - 13:11

Io ero già più soddisfatto per aver sbattuto fuori la Germania. La Spagna è più forte, amen. Resterà comunque la soddisfazione di aver ammutolito i crukki. Meglio comunque un 4-0 secco che perdere ai rigori o con il golden gol come con la francia e rimanere pieni di recriminazioni ecc. 4-0 e non se ne parla più. E non capisco cosa avessero da piagnucolare disperati dopo una mazzata simile.

rokko

Lun, 02/07/2012 - 13:09

Il 4-0 è eccessivo; rispecchia l'andamento della partita ma non di certo i valori in campo. Avessimo ingranato un pochino di più ce la saremmo giocata alla parti; ma non importa: va bene così ed è un buon risultato.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Lun, 02/07/2012 - 13:21

Interessante sarebbe creare un entusiasmo come quello di una partita della nazionale nella comunicazione della riduzione dei privilegi dei politici mettendo una data per la votazione in parlamento. La votazione poterla seguire sui megaschermi sperando che sia positiva e successivamente festeggiare tutta la notte.

killkoms

Lun, 02/07/2012 - 13:31

sempre forza Italia!generosi ma sfortunati!si è pagato il peso di un campionato(quello italiano)duro per gioco(partite a mezzogiorno e recuperi invernali alle 20!)e polemiche(vedasi scandalo scommesse)quando gli(altri"lavano i panni sporchi in famiglia!

giottin

Lun, 02/07/2012 - 13:52

Chissà se il buffo buffon buffone ha scommesso non un milione e mezzo di euro ma uno solo, che avrebbe raccolto 4 pere dietro la sua porta!!!! ha ha ha ah ah aah sono contento.

druso

Lun, 02/07/2012 - 13:53

TITOLO:" Giusta la delusione, ma un mese fa avreste pensato di arrivare in finale?". Nel titolo e' SCONTATA LA MEDIOCRITA' della squadra italiana tutta tattuaggi parrucchiere e boria da festeggiare sul colle. Ciao, ciao.

cavecanem

Lun, 02/07/2012 - 13:57

Arrivare in finale era senz'altro inaspettato. Pero' questa sconfitta dovrebbe insegnarci qualcosa, bisogna curare i propi giocatori in campionato, meno stranieri. Non inventarsi finti super campioni come Balotelli, invece dare opportunita' a chi veramente merita.

giottin

Lun, 02/07/2012 - 14:08

Visto che abbiamo sprecato tanti soldini con i voli blu per portare a spasso i nostri tassatori, almeno abbiamo risparmiato la benzina dei mancati caroselli. Ah ha ah ah ah ah ah ah, poveri voi tifo-si. Sono contento!!!!

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 02/07/2012 - 14:20

Italiani con la memoria corta. Non era pensabile che la Nazionale arrivasse alla finale già dalla prima partita. Pertanto la finale è stato un successo. Certo la delusione finale è cocente, ma il risultato c'è stato. Bravi, bravo Prandelli. Uno strano paese l'Italia, memoria corta nelle competizioni sportive e nella politica.

Mario-64

Lun, 02/07/2012 - 14:20

Sacrosanto il titolo dell'articolo ,nessuno un mese fa avrebbe scommesso 1 euro sul secondo posto ,siamo stati sconfitti solo da una nazionale che sta per passare alla storia del calcio ,quindi grandi Azzurri !

Stratocaster

Lun, 02/07/2012 - 14:29

Di perdere contro la Spagna ci sta, perdere 2-0 o 4-0 poco cambia, mi spiace per Balottelli, aquanto pare molto più attaccato alla maglia di altri, mi dispiace per Prandelli, che ha le sue colpe, ma temo che sia stato un po' tradito anche da alcuni giocatori. Insomma Chiellini faceva pietà dall' inizio, così Pirlo, boh, mi sembra strano che di testa sua abbia messo dentro giocatori così malconci....

baldo1

Lun, 02/07/2012 - 14:50

Già prima dell'Europeo avevo scommesso sulla vittoria AZZURRA. Pertanto, mi sento legittimato a dire che la sconfitta, per proporzioni, ha rovinato tutto. 4-0 con la Spagna è un risultato scandaloso che non doveva avvenire. Prandelli dovrebbe dimettersi proprio perchè ha dimostrato coraggio sempre. Lo stimo tanto ma la sconfitta subita non lascia alibi. Solo 3 persone meriterebbero di essere confermati: Bonucci, Balotelli e Pirlo.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 02/07/2012 - 14:52

"Giusta la delusione, ma un mese fa avreste pensato di arrivare in finale?". E' il titolo giusto per consolare i tifosi. Potremmo anche dire che è questa la giustificazione del "menga".Considerare un successo l'essere arrivati in finale e non un'umiliazione è davvero incredibile. Non ci si crederà, ma queste giustificazioni si danno per la nazionale italiana, e per quello che ne so, a partire dagli anni '60. L'altra giustificazione era che "non hanno avuto il tempo giusto per riposarsi". Quindi per trovare le frasi giuste per giustificarsi dello scacco subito da quegli pseudo-campioni milionari italiani è sufficiente fare il copia e incolla dagli anni '60 appunto. Nulla di nuovo sotto questo sole. Eppure bisognerebbe dire almeno una volta la verità. Sono i nostri campioni del cavolo, magari campioni dai contratti milionari e nulla più. I veri campioni sono stati gli spagnoli. Quella si che è una squadra che può anche permettersi di perdere, senza addurre scuse di stanchezza o fortuna.

onofri

Lun, 02/07/2012 - 15:12

ma lo sanno tutti che è colpa di mediaworld.

Luca63

Lun, 02/07/2012 - 15:53

Leggendo i commenti a questo articolo mi viene da pensare che ha ragione Prandelli: siamo un paese vecchio, anzi non siamo per niente una paese, una nazione. Non lo saremo mai. Arrivare secondi in una competizione sportiva di questo livello è un grande successo. Se fossimo arrivati primi non sarebbero mancati i commenti dei soliti snob, sui privilegiati milionari scommettitori ecc.. A ilvillcastellano dico: dagli anni 60 abbiamo vinto un europeo (68), secondi ai mondiali (70), quarti ai mondilai (78), primi ai mondilai (82), terzi ai mondiali (90), secondi ai mondiali (94), secondi agli europei (2000), primi ai mondiali (2006), secondi agli europei (2012). Gli spagnoli (che secondo lui sono i veri campioni) spesso sono stati a gardare. E ilvilcastellano che palmares ha? Se li avessero dati a lui i milioni che cosa avrebbe combinato? Siamo bravi a criticare, a tifare contro, a sfogare le delusioni con argomentazioni che rivelano solo superficialità. Grazie azzurri.

onofri

Lun, 02/07/2012 - 16:35

#44 Luca63: concordo in pieno. però confesso che anche a me pare che i calciatori in genere (di tutte le nazionalità) siano pagati un pò troppo. che ci sia davvero troppo business intorno. con questo non voglio assolutamente sminuire l'impresa degli azzurri, semplicemente fantastica. e credo che se avessero potuto riposare uno o due giorni in più il risultato sarebbe stato diverso.

nightflyer

Lun, 02/07/2012 - 17:24

va bene lo stesso, siamo sulla buona strada per tornare dove meritiamo e non penso che in soli 2 anni potevamo sperare di passare dal disastro del Sudafrica alla vittoria in un Europeo.. quello che brucia è solo la misura della sconfitta ma i nostri erano i 10 e qualcuno messo male fisicamente... non demoralizziamoci, dobbiamo continuare su questa strada e continuare a crederci: io voglio un'Italia con bel gioco e vincente e di cui essere orgoglioso... di un'Italia catenacciara che viene fischiata da tutto il mondo non me ne faccio niente!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 02/07/2012 - 18:23

Veda gentilissimo #44 Luca63 (e,da persona superficiale,sportivamente parlando,ma sicuramente civile, non mi sono permesso di deformarle il nickname come lei ha fatto con me) io ho solo espresso la mia opinione da uomo libero.Lei è di parere opposto? Bene! Chi si accontenta gode. Io ho voluto sottolineare soltanto,stimato gentiluomo,che, nonostante i suoi meravigliosi campioni abbiano conseguito in passato dei grandi successi,tutte le volte che erano lì lì per conseguire un grande riconoscimento e hanno subito uno smacco poderoso, come quello di ieri con la Spagna per esempio,dimostrando in questo caso superficialità professionale nonostante i lauti compensi, che dovrebbero spronarli a fare e a dare di più in quanto campioni senza se e senza ma,hanno addotto come scusante che hanno dormito e, quindi, riposato poco e che la fortuna non era dalla loro parte. Oggi come ieri, appunto dagli anni '60. Se è questo lo sport e i campioni che vuole, che le posso dire: Auguri! E questo è quanto.

Ritratto di limick

limick

Lun, 02/07/2012 - 21:33

Effettivamente Buffon non si pone una domanda abbastanza ovvia, perche' dovremmo accettare o dare per scontato che una squadra di calcio di livello nazionale era stanca e non in forma dopo 5 partite??!!! Sarebbe come dire che la squadra di falegnami piu' importanti d'italia non e' in grado di piantare 100 chiodi di fila.. erano stanchi..???? Che entrino altri falegnami ormai e' cronica sta storia che gli itasliani non corrono o quando lo fanno e' per l'ultima volta.. questo e' lo spirito nazionale italiano: minima spesa massima resa. Altroche' sacrifici come qualcuno vuole inculcarci. Previlegiati, stanchi, e perdenti. Grazie Prandelli, il nuovo che avanza, con tanto di nonnismo al seguito.