LA GIUSTA DIFESA DAI CATTIVI PADRI

Egregio Signor Lussana, mi complimento con lei per l’articolo riportato sul Giornale di sabato 18 giugno 2005 ed intitolato «Lui è ricco di famiglia? I suoceri paghino gli alimenti all’ex nuora».I miei complimenti, che spero lei non abbia a prima lettura preso su serio, sono complimenti per l’ironia - davvero fuori luogo - con la quale lei ha espresso e commentato il contenuto di una sentenza del Tribunale di Genova peraltro, conclamato nel Codice Civile già da lungo tempo.
Non mi è riuscito - e non credo mi riuscirà neanche in seguito - condividere la velata allegria (...)