Giustizia/ 2 Olindo e Rosa tornano a Milano

Non sarà lo stesso carcere, né la «cella matrimoniale» tanto sognata, ma Olindo Romano e Rosa Bazzi sono tornati ad essere più vicini. I due coniugi condannati all’ergastolo e a tre anni di isolamento diurno per la strage di Erba sono stati trasferiti l’uno nel carcere di Milano Opera, l’altra nel penitenziario di Bollate, sempre nel Milanese. A separarli dal carcere di Como, dove erano stati rinchiusi per aver massacrato, l’11 dicembre 2006, Raffaella Castagna, il figlio Youssef di due anni, la nonna Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini, era stato il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria che dopo il verdetto di primo grado aveva spedito lei a Vercelli e lui a Piacenza.