Giustizia è stata fatta: a partire da novembre niente più paga minima per lo staff della regina

<p>
I domestici di Buckingham Palace guadagnano meno di tutti i lavoratori inglesi. Una condizione denunciata dal <em>Daily Mirror</em>, grazie al quale, a partire da novembre, gli addetti alle pulizie della casa reale inglese guadagneranno qualcosa in più, abbastanza da arrivare a fine mese senza un secondo lavoro
</p>

E' bastato uno scoop del tabloid Daily Mirror, perché le cose nel palazzo del potere inglese prendessero una piega nuova. Se fino a ieri gli addetti alle pulizie di Buckingham Palace venivano ricompensati dei loro servigi con 6,5 sterline all'ora, lo stipendio più basso di tutto il regno di Sua Maestà, dopo la denuncia del Mirror niente più paga minima. 

Dal primo novembre i domestici della casa reale riceveranno una paga più sostanziosa, 7,5 sterline e, si spera, non saranno più costretti ad affiancare al primo lavoro una seconda occupazione per riuscire a sbarcare il lunario. E non erano soli i salari - davvero poco reali - a costituire un problema per i domestici, ma anche il rapporto di subordinazione, di "discriminazione" a cui erano sottoposti nei confronti di camerieri e maggiordomi, con pasti e paghe decisamente più adeguati.